Benvenuti

CD Amministrazioni, Studio Amministrazione Condomini e Gestione Immobili con sede operativa a Besate (MI).

Lo Studio CD Amministrazioni mette a disposizione dei condomini, esperienza, competenza, cortesia e disponibilità.

Il nostro obiettivo è rendere la gestione chiara, al fine di instaurare un rapporto di fiducia con i proprietari degli immobili.

Grazie all’impiego di strumenti tecnologici vengono ridotti gli sprechi di carta e materiali di consumo; si abbattono così i costi di gestione rispettando l’ambiente. Contattaci per un preventivo


Geom. Danilo Zucchi, socio n. L771 A.N.AMM.I. - Associazione Nazional-europea AMMinistratori d'Immobili

Modifiche Riforma del Condiminio

venerdì, gennaio 10, 2014 @ 02:01 PM Author: admin

Roma, 7 gennaio 2014. Con il Decreto Legge “Destinazione Italia”, il governo ha approvato alcune importanti modifiche alla riforma del condominio (Legge 220 del 2012). In dettaglio tutte le novità del provvedimento.

Formazione degli amministratori di condominio. La formazione periodica degli amministratori resa obbligatoria dalla riforma, sarà regolata dal ministero della giustizia tramite apposito regolamento. Il ministero definirà i requisiti necessari per esercitare l’attività di formazione stessa, i criteri, i contenuti e le modalità di svolgimento dei corsi. Ricordiamo che l’ANAMMI è iscritta presso l’Elenco del ministero della Giustizia per le associazioni maggiormente rappresentative ai sensi del dlgs 206 del 2007.

Fondo per il pagamento dei lavori straoardinari. Non ci sarà più l’obbligo di avere un fondo di “pari importo”. L’unico obbligo è quello di avere in cassa il denaro occorrente alle scadenze del pagamento dell’impresa che esegue i lavori, decise dall’assemblea condominiale.

Opere di risparmio energetico. Per gli interventi di risparmio energetico, ora il quorum richiesto è pari a 1/3.

Registro anagrafe condominiale. L’obbligo di reperire i dati sulla sicurezza ora è limitato alle sole parti comuni, quindi i condomini non dovranno più fornire la famosa “dichiarazione sulla sicurezza” del singolo appartamento.

Sanzioni per violazioni al regolamento condominale. Le sanzioni per le violazioni al regolamento, finora previste tra i 200 e gli 800 euro, saranno deliberate dall’assemblea condominiale con la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà dei millesimi.

Scrivi un commento